Katalepsy > Gravenous Hour

  I Katalepsy sono l’esempio lampante di come impegno, voglia di emergere e buona preparazione tecnica possano ancora regalare grandi soddisfazioni ed ottimi risultati in un genere ultimamente piuttosto inflazionato come il death metal brutale. Giunta al terzo disco da studio, la band russa è riuscita a confezionare un’opera convincente, accattivante e ben realizzata sotto…

Joep Beving > Solipsism

Il musicista crea, ed in quanto tale è responsabile della creazione di un piccolo mondo percepito solo da lui stesso. Le influenze esterne, quali odori, colori e suoni si traducono in una personale rielaborazione fatta di note ed armonia. Il musicista è quindi creatore e progenie egli stesso, guardia del proprio sapere e prigioniero della…

Terra Tenebrosa – The Reverses

Una chimera di industrial, hardcore, black metal, noise e ambient continua periodicamente a manifestarsi negli album dei Terra Tenebrosa, non a caso uno dei gruppi più interessanti e particolari degli ultimi anni. Quando uscì The Tunnels fu un fulmine a ciel sereno, nessuno si aspettava un album del genere da un gruppo che sembrava fosse…

Gojira > Magma

Conosciamo i Gojira da molto tempo. Abbiamo visto la loro evoluzione artistica farsi da carbone informe a diamante oscuro in pochi anni, con un percorso di tutto rispetto che li ha portati ad essere uno dei nomi imprescindibili del metallo anni ’00. Vogliamo quindi credere che nel loro caso parlare di “commercializzazione” non abbia senso,…

Abisso > WRNSS

Nella scena ormai più che satura del post black metal si affacciano ora (supportati dalla londinese Third I Rex Records) i sardi Abisso. Nel loro primo sforzo a nome WRNSS si può immediatamente riconoscere uno stile personale, che si distacca dal resto delle produzioni per un incedere più lento ed un approccio a tratti atmosferico…

Torpore > Mondo Sterile

  Debutto sporco e rumoroso, quello dei catanesi Torpore. I ragazzi infilano dentro a questo demo quattro pezzi sludge, abrasivi come carta vetrata e debitori al sound novantiano tanto caro a Buzzoven e Iron Monkey. Il suono è pastoso, pieno di feeback di riff grossi, tonfi e lenti, che fungono sempre da struttura portante e…

Weekend Nachos > Apology

  Un bel respiro. Via. Sto per recensire l’ultimo disco dei Weekend Nachos. L’ultimo in ordine d’uscita. Non solo. L’ultimo di sempre. Già. Un anno fa, quando la Relapse aveva diffuso il comunicato stampa rispetto a questo nuovo lavoro, aveva sottolineato come per John Hoffman e soci questo sarebbe stato il canto del cigno. In…

Spektr – The Art To Disappear

Il duo industrial-black Spektr arriva al quarto album da studio e raggiungono la vetta più alta (per ora) della loro carriera, facendo capire che ancora una volta la Francia è tra le capitali del black metal europeo. The Art To Disappear è la colonna sonora perfetta per i nostri incubi, soprattutto se si è claustrofobici…