Bretus > Aion Tetra

“In direzione ostinata e mai contraria…”. Ci scuserà, il sommo Faber, se ci permettiamo di scomodare, oltretutto modificandolo, uno dei passaggi più significativi della sua “Smisurata Preghiera”, ma niente più di una pillola del tocco poetico del Maestro dei Caruggi può essere utile per fotografare la carriera di un quartetto da tempo assiso sui gradini…

Green Oracle > S/T

In attività dal 2013, i Green Oracle rilasciano il loro debutto, Green Oracle, per Argonauta Records. Diviso in tre lunghe tracce, il loro esordio denota una buona maturità compositiva e le idee piuttosto chiare sulla strada da percorrere. Il disco si può intendere come un’unica esperienza sensoriale. Nell’iniziale “Please” il trio attinge dalle sonorità telluriche…

Sur Austru > Meteahna Timpurilor

Difficile scrivere su questi nuovi Sur Austru, se prima non si compie un piccolo balzo indietro nel tempo a quel fatidico 21 marzo 2017. Questa data segna la morte di Gabriel “Negru” Mafa, batterista e – allora – unico membro fondatore rimasto di una delle più sorprendenti black/folk metal band del nuovo millennio, i Negură…

Shokran > Ethereal

I russi Shokran, dopo due ottimi dischi come Supreme Truth e Exodus, sono chiamati ad una nuova tecnicissima fatica: Ethereal. Gli anni di gestazione sono stati tre, un po’ di più del solito a causa di piccole variazioni di line-up. Ad ogni modo finalmente possiamo sviscerare il loro ultimo disco. Una voce epica accompagnata da vari…

Mouth > Past Present Future

Nati nel 2000 a Colonia, i Mouth si sono subito fatti notare per il loro impressionante bagaglio tecnico e culturale che include gruppi del calibro di Yes, Genesis, Led Zeppelin, The Who, David Bowie, T.REX e per il loro stile in grado di spaziare dal prog più classico verso il glam, attraverso atmosfere e tematiche…

Glare of the Sun > Theia

Che si tratti di confermare i bagliori di un debutto o di puntellarne eventuali passi incerti, i secondi cimenti sono da sempre uno snodo ad alto rischio e pari potenzialità nel percorso artistico di una band, al punto che per molti la prova del secondo album è il primo, vero momento di verifica delle possibilità…

Pinkish Black - Concept Unification

Pinkish Black > Concept Unification

A quattro anni di distanza dall’ultimo Bottom of the Morning, il duo texano dei Pinkish Black torna in campo con il nuovo Concept Unification, uscito, come il precedente, per la Relapse. Ciò conferma la vocazione della label americana di dare continuità ad una direzione artistica che, oltre ad essere tra le più valide in ambito…

Kalpa - A Grand Misconception

Kalpa > A Grand Misconception

Uscito in digitale ad aprile di quest’anno, l’ottimo terzo album degli ateniesi Kalpa, A Grand Misconception, vede meritoriamente luce anche in un vinile, coprodotto e uscito a fine giugno. La band greca, che per impegno politico è nei fatti una band hardcore, continua il proprio percorso stilistico, arricchendolo e suggellandolo con questo gioiello. Se a…

Book of Wyrms > Remythologizer

Difficile stabilire con precisione filologica da quanti anni le band stoner/doom abbiano cominciato a comparire con la stessa frequenza della sigaretta dopo il caffè. Ancora più difficile comprendere perché esse abbiano cominciato a prolificare in ogni cantone, fisico o virtuale, del nostro globo. Difficile ancor più credere che questo fenomeno abbia vita lunga, o peggio…

GOTR Vs Attic

In silenzio da anni, i mantovani Attic hanno pubblicato il loro nuovo album, Interiors (Autoprodotto), da qualche mese. Un concentrato di math, noise, hardcore e passione che merita molta attenzione. Noi gli abbiamo fatto qualche domanda. Buona lettura! Ciao ragazzi e benvenuti su Grind on the Road. Ad aprile è uscito, autoprodotto, dopo anni di…