Medico Peste > ב: The Black Bile

I Medico Peste vengono dalla Polonia e suonano black metal. Bastano pochissime coordinate per inquadrare la faccenda, perlomeno per il lettore più smaliziato. Ma fughiamo subito ogni dubbio: il combo di Cracovia non è uno dei tanti cugini di secondo grado dei Mgła ma, se proprio vogliamo, un fratello minore. Nati nel 2010, pubblicano il…

Egestas > Oltre Le Rovine

Si fa un gran parlare, in ambito dell’underground brutto che piace a noi, di blackened hardcore, corrente che negli ultimi anni sta vivendo un periodo di grazia con tutta una serie di band e uscite di rilievo – in varie declinazioni, pensiamo a Hexis, Plebeian Grandstand, Ancst, e agli Oathbreaker che dall’underground sono a un…

Bushi > The Flawless Avenger

Ci sono così tanti modi possibili per introdurre i Bushi, presentandone ogni peculiarità e sfaccettatura, che ho scritto e riscritto questo incipit una buona decina di volte prima di arrendermi. Ci provo con uno sterile elenco: la band nasce dalla mente poliedrica di Alessandro Vagnoni, ed è già un dato di interesse, dato che troviamo…

GOTR Vs We Lost The Sea

Coincidenze significative: in un periodo tristemente segnato da disastri ambientali, tra cui quelli dei roghi in Australia, abbiamo intervistato i We Lost The Sea, che non solo provengono proprio dal Nuovissimo mondo ma hanno anche incentrato un intero album sulla rovinosa situazione ambientale contemporanea. La band post-rock di Sydney, autrice di quello che è considerato…

Vi Som Älskade Varandra Så Mycket > Det Onda. Det Goda. Det Vackra. Det Fula.

Dietro il curioso e difficilmente pronunciabile moniker Vi Som Älskade Varandra Så Mycket – altro non è che una traduzione dell’italianissimo C’eravamo tanto amati – si cela un sestetto svedese che ha, evidentemente, molto da recriminare alla vita e propone un misto di post-hardcore, screamo e post-rock a prova di cardiopatici. D’altronde cos’altro aspettarsi da…