Inter Arma > Garbers Days Rivisited

Garbers Days Revisited è sicuramente un tassello sui generis (un altro) nella discografia degli Inter Arma. Una raccolta di cover, alcune implausibili peraltro, uscita questo mese per Relapse. Garbers Days Revisited è un lavoro sorprendente perché gli Inter Arma ci hanno abituati a scritture complesse, sintassi elefantiache, soluzioni mastodontiche e qui li troviamo invece a…

Atramentus > Stygian

Mentre è impegnata nell’ambiziosa opera di rinnovamento del death metal tramite band quali Tomb Mold, Cerebral Rot, Ulthar e Void Ceremony, la label di Pittsburgh 20 Buck Spin si permette anche di allargare la propria proposta, regalandoci gioiellini black/doom come il qui recensito Stygian, opera prima dei canadesi Atramentus. La band nasce nel 2012 nel…

Less Win > Given Light

Il combo post-punk danese Less Win torna con il terzo album Given Light, che si distingue sin dall’inizio per sonorità no-wave che lasciano piacevolmente disorientati. Creati da Casper Morilla degli Iceage con Patrick Kociszewski al basso e Matthew Moller alla batteria, il sound dei Less Win si è sempre caratterizzato da uno stile noise alternato…

Paradise Lost > Obsidian

Mai dare per scontate le partite quando giocano i fuoriclasse… chiunque abbia contatti anche saltuari col mondo dello sport lo sa perfettamente, al cospetto del grande campione capace di inventare in ogni momento un colpo inatteso e decisivo non c’è previsione che tenga, non resta che sgranare gli occhi e applaudire. Quando poi il fuoriclasse…

Devangelic > Ersetu

La carriera dei romani Devangelic prosegue fulgida ed inarrestabile, e dopo circa un paio d’anni dal precedente Phlegethon approda sugli scaffali il nuovo disco intitolato Ersetu. E’ interessante vedere come nel corso degli anni i Devangelic abbiano subito un rapida evoluzione, complice il fatto che ogni singolo membro della band proviene da realtà rodate e possiede…

HEADS. > Push

Gli HEADS. sono tornati più rabbiosi che mai con il loro nuovo album Push, uscito a fine maggio per Glitterhouse Records. Questo è un album che figura collaborazioni molto importanti grazie alla chitarra di Kristof Hahn (chitarrista degli Swans) nella prima e nella nona traccia dell’album e al mastering di Magnus Lindberg dei Cult Of…

Blacklab > Abyss

Il Giappone è un paese dalla cultura lontana anni luce da quella europea e non a caso molti ascoltatori evitano o non comprendono certi stili di pensiero e, in casi come questo, la musica che arriva da quel mondo. Fare arte per i giapponesi equivale a totale dedizione del corpo, della mente e dell’anima. Qualsiasi…

Total Annihilation > …On Chains Of Doom

Nel 2020 ormai il thrash metal ha un ruolo molto marginale nella mia vita musicale, ma ciò non toglie che saltuariamente voglia rivivere certe emozioni che solo questo genere sa regalare e che mi ha lanciato verso lidi ben più pesanti. Ho tra le mani …On Chains Of Doom l’ultimo disco degli elvetici Total Annihilation,…

Convocation > Ashes Coalesce

Dai finlandesi Convocation finora sono stati mossi unicamente due passi, uno per ogni album all’attivo, ma l’incedere dei suddetti è stato comunque inesorabile, come può esserlo quello di un titano. Difatti sebbene il sopracitato outfit funeral death doom metal veda la propria fondazione nel 2013, la prima testimonianza discografica risale al full length Scars Across…