Wolvencrown > A Shadow of What Once Was

I Wolvencrown sono un quintetto inglese tra i più promettenti in forze alla nostrana Avantgarde Records, etichetta sempre molto attenta a scovare interessanti realtà black metal (e non solo) in giro per il mondo. Con il debutto Of Bark and Ash la band di Nottingham si è guadagnata una certa attenzione, sicuramente ben meritata, per…

Konquest > The Night Goes On

Come una cometa che fende il cielo notturno arrivano i Konquest, una one-man band nostrana interamente guidata da Alex Rossi, già impegnato in gruppi come Fate (Caligari Records) e Carlos Dunga fra i tanti. Il loro primo full length, pubblicato a gennaio in CD e tape da Iron Oxide Records ed in vinile da No…

Timelost > Gushing Interest

I Timelost nascono nel 2017 grazie a Shane Handal e Grzesiek Czapla, uniti sia dall’amicizia che da uno strano senso di frustrazione. Aggiunti altri due musicisti la line-up diventa definitiva e porta alla creazione di un primo album nel 2019. Successivamente la band interrompe l’attività concertistica, causa cancellazioni e disastri causati dal COVID-19, per dedicarsi…

SaffronKeira with Paolo Fresu > In Origine: The Field Of Repentance

Ricercatezza, eleganza ed esplorazione di nuove frontiere sonore sono i punti fermi che fanno di Denovali una delle label maggiormente influenti nel panorama ambient-sperimentale degli ultimi due decenni. Qualsiasi sia l’artista prodotto dalla casa tedesca, non può prescindere dalle suddette caratteristiche. Non fa eccezione Eugenio Carìa, DJ e producer techno proveniente dalla Sardegna che dal…

Lig.Ot > Awkward Family Photo

Una caratteristica meravigliosa della musica è sicuramente il suo essere un linguaggio altamente comunicativo e quindi comprensibile da tutti. Su questo presupposto possono nascere importanti esperienze di condivisione come l’etichetta DDD – Daily Delivered Drones, che pone appunto quest’ultima come concetto fondante del suo operato, mettendo a disposizione di tutti i lavori che produce. In…

Inflabitan > Intrinsic

Nonostante sia un nome sconosciuto ai più, la one-man band Inflabitan è stata attiva nei primi anni della scena black metal norvegese con due demo, il secondo dei quali con Aggressor (Aura Noir, Ved Buens Ende, Dødheimsgard ed altri) alla batteria, per poi fermarsi fino alla pubblicazione di questo nuovo Intrinsic sotto l’etichetta Soulseller Records,…

Spire > Temple Of Khronos

Tremate tutti, gli Spire sono tornati, ed è un ritorno in grande stile. A distanza di ben cinque anni dall’ottimo debutto Entropy, la Sentient Ruin Laboratories (prolifica etichetta statunitense che annovera nella propria scuderia band del calibro di Aberration, DSKNT, Novae Militiae, Aversio Humanitatis, etc.) pubblica questo Temple Of Khronos, secondo album del duo australiano…

Throane > Une balle dans le pied

Ormai Throane ha bisogno di ben poche presentazioni. Fondata nel 2016 da Dehn Sora, mente eclettica parte della Church of Ra già conosciuta per un altro progetto solista, Treha Sektori, e per varie collaborazioni dal punto di vista grafico, la one-man band ci ha messo ben poco a far girare il proprio nome, con i…

Qwälen > Unohdan Sinut

Nati nel 2017, uniti dalla passione per le forme più crude ed estreme di musica (i membri possono vantare esperienze con gruppi del calibro di Kürøishi, Nistikko, Dumathoin e Akma), i Qwälen sono un gruppo black metal finlandese proveniente dalla zona di Oulu/Helsinki. Tutti i componenti della band affondano le proprie radici nella scena punk…

Echoplain > Polaroid Malibu

Polaroid Malibu è il debutto ufficiale per gli Echoplain, un granitico progetto formatosi nel 2018 a Parigi. La band è formata da amici di vecchia data, il loro desiderio più grande è la ricerca di suoni nuovi, dalle tematiche devastanti e rumorose, con voci smorzate e urla soffocate nel vuoto. Il sound che viene fuori…

Future Faces > Euphoria

Euphoria dei Future Faces è uno di quegli album di debutto che suonano davvero come una raccolta di buone idee. Dopo un promettente EP pubblicato nel 2017, il trio svizzero esordisce quindi con un disco che mescola il post-punk/new wave degli anni ’80 con un’attitudine moderna molto oscura e fredda, non disdegnando qualche incursione in…