neptunian maximalism

Neptunian Maximalism > Finis Gloriae Mundi

Solitamente il mio modus operandi nella scrittura di queste recensioni è molto leggero e spensierato, ma quest’oggi ci troviamo davanti a uno dei monoliti della musica d’avanguardia moderna e la suddetta spensieratezza va decisamente lasciata da parte. I Neptunian Maximalism sono la portata principale del giorno, un collettivo di musicisti unico che è sempre stato…

vessel

Vessel of Iniquity > The Path Unseen

Siamo ormai abituati ad avere un ricco catalogo di album dall’impatto catastrofico e cataclismico, ma in questo 2022 un disco così deviato non si era ancora fatto sentire. Oggi quindi sarĂ  mia premura cercare di districare questa matassa di orrore e dolore in forma di industrial black a tinte grind e noise. Vessel of Iniquity…

mary_cream

Mary Cream > Pulse

Il disco preso in esame oggi è un EP composto da solo quattro tracce, che per molti rappresenterĂ  un tuffo nel passato. Con Mary Cream e il suo Pulse pubblicato sotto Club Inferno Entertainment abbiamo infatti modo per una manciata di minuti di respirare l’aria degli ambienti nu metal underground, atmosfera che pareva scomparsa piĂą…

dalek

Dälek > Precipice

I Dälek sono semplicemente un’istituzione nel mondo della musica hip hop sperimentale: ormai da quasi 25 anni rappresentano il picco dell’industrial hip-hop in tutte le sue declinazioni e ogni appassionato parla di loro con reverenza e abnegazione. Ora, dopo essere stato in gestazione durante l’era del COVID, questo nuovo disco intitolato Precipice è uscito il…

caliban

Caliban > Dystopia

I Caliban sono probabilmente una delle realtĂ  piĂą consolidate nel mondo del metalcore, una storia lunghissima iniziata ancora nel millennio scorso, una line-up fissa da quasi 20 anni, e con membri capaci di produrre album che rientrano nell’olimpo del genere. Il titolo del loro nuovo lavoro è Dystopia, un nome di certo altisonante preannunciato senza…

Father Befouled > Crowned in Veneficum

Arrivati al quinto album i Father Befouled rappresentano una delle realtĂ  piĂą soddisfacenti del death metal di fattura statunitense, e con questo nuovo album dall’imponente titolo Crowned in Veneficum ci danno modo di entrare ancora di piĂą nell’abisso della loro tetra visione musicale. Il death metal imbastito dal quartetto di Atlanta è fin da subito…

Vein.fm > This World is Going to Ruin You

Nell’hardcore moderno ci sono tantissime realtĂ  che in un modo o nell’altro hanno guadagnato un sacco di momento grazie alla capacitĂ  di interpretare il genere tramite dei filtri molto interessanti, in primis viene da pensare a band come Knocked Loose e Code Orange, mentre oggi andiamo a immergerci nel folle mondo dei Vein.fm. La band…

Dark Worship > Flesh Of A Saint

Alcuni di voi lettori ricorderanno la Tartarus Records per aver promosso tempo addietro l’ultima fatica degli All Are To Return, magnifico progetto industrial meritatamente ben recensito da noi. L’etichetta olandese torna alla ribalta proponendo un altro interessantissimo disco ad opera del collettivo post-industrial Dark Worship, intitolato Flesh Of A Saint. Con questa premessa non può…

Decent News > Televisual

Negli anni piĂą recenti siamo stati testimoni di una nuova visione e di un nuovo modo di fare industrial metal. Il genere è infatti stato stravolto da una serie di esponenti che lo hanno portato su nuove interessantissime sponde, tra i vari vale la pena ricordare i 3 Teeth e Ghostemane. Il disco dei Decent…

All Are To Return > AATR II

La musica industriale è sempre stata sinonimo di tracotanza sonora, oscuritĂ  e fastidio; il pacchetto completo ci viene gentilmente offerto dal nuovo album degli All Are To Return che giĂ  ci avevano obliterato l’apparato uditivo con il loro primo album del 2020. L’etichetta Tartarus Records è sempre stata molto abrasiva a livello sonoro, proponendo varie…

Ministry > Moral Hygiene

Dopo un debole AmeriKKKant non erano pochi i fan in attesa di un lavoro piĂą degno da parte dei Ministry e fra questi è sempre serpeggiato il timore di ricevere un altro album deludente; fortunatamente tutti i pessimisti si sono sbagliati. Moral Hygiene, secondo disco uscito per Nuclear Blast, è un lavoro di qualitĂ  che…

portrayal of guilt > Christfucker

Lo screamo abrasivo dei portrayal of guilt è sempre stato propenso a mescolarsi con altri generi, basti vedere la collaborazione con i Chat Pile di qualche mese prima. La mano è stata calcata ulteriormente con questo Christfucker, che si presenta come un monolitico delirio di neanche 30 minuti, imbottito di influenze che vanno dallo sludge…