Akrotheism > Law of Seven Deaths

Gli Akrotheism nascono ad Atene nel 2014 dalle ceneri di una band decisamente esperta quali gli Astral Aeon, fondati nel 2002. Il quintetto ellenico, al secondo full-length, è dunque band dalla solida esperienza e questo Law of Seven Deaths lo conferma ampiamente. La scena estrema della Grecia è notoriamente ricca, in particolare quando si calpestano…

Hobos > Nell’Era dell’Apparenza

Tornano in pista i veneti Hobos, tra i principali alfieri della sempre florida scena hardcore/crust della regione. Il secondo album dei pezzenti si intitola Nell’Era dell’Apparenza, e già il titolo rappresenta una dichiarazione d’intenti e quella necessaria dose di critica sociale che in un contesto punk non può mancare. In realtà, gli Hobos vanno qui…

Fiend > Seeress

Secondo giro di boa per i francesi Fiend che con questo nuovo Seeress cercano con tutte le loro forze di dimostrare il proprio valore. Lo stoner/doom del quartetto si presenta forte e deciso, sicuramente ispirato ai Black Sabbath e con qualche deriva leggermente più estrema seppure l’originalità sia abbastanza latente ma in fin dei conti…

Speaker Bite Me > Future Plans

Forse qualcuno si ricorderà di Frank, film che narrava le gesta di una band dal nome impronunciabile (Soronprfbs) capitanata da un Michael Fassbender che indossava una testa di cartapesta. Pur non raccontando fatti reali, la pellicola metteva in risalto che la musica di una band andava oltre il successo, i fan, le views su YouTube,…

Prion > Aberrant Calamity

Ci eravamo occupati degli argetini Prion nel 2015 in occasione dell’uscita del loro secondo disco ed ora, nei freddi giorni di febbraio 2019, ecco arrivare la terza fatica in studio Aberrant Calamity, pronta a regalarci abbondanti dosi di death metal agguerritissimo. Aberrant Calamity si presenta immediatamente come un’opera matura, confezionata con cura in ogni sua…

Sofy Major > Total Dump

Quella dei Sofy Major è una carriera in crescendo. Dopo l’ultimo, positivo, Waste, i tre francesi alzano l’asticella della loro musica con Total Dump, uscito a fine gennaio per Atypeek Music, Solar Flare, Deadlight, Antena Krzyku e la Corpse Flower. In primo piano, come sempre, la loro declinazione di noisecore, ruvido e robusto, ma con tantissimi…

Sadist > Spellbound

Dopo tre anni dal precedente Hyaena arriva quasi a sorpresa (i tempi di pubblicazione tra un disco e l’altro sono sempre stati parecchio diluiti) il nuovo disco dei genovesi Sadist. La storica band capitanata dal buon Trevor, reduce dal progetto “hard rock” Trevor And The Wolves, ritorna con il qui presente Spellbound, disco che incentrato…

Miles Oliver > Color Me

Miles Oliver è un chitarrista/cantautore parigino che arriva dalla scena rock/hardcore francese e con questo Color Me raggiunge il traguardo del terzo disco per il suo progetto solista nel giro di pochi anni. La musica del musicista trae ispirazione da un certo tipo di rock minimale (qualche spruzzata di slowcore), dal folk più poetico e da…

NI > Pantophobie

In uscita il 1° marzo per la Dur et Doux Record, i Ni propongono il loro quarto lavoro,Pantophobie. Il loro ambito rimanere viscerale, diretto e senza mezzi termini, ma con una profondità sonora in grado di dare una spinta notevole al  Math/Noise più praticato e ascoltato. Che i quattro di Bourge-en-Bresse fossero in grado di fucilare in…

Helium Horse Fly > Hollowed

Tornano dopo sei anni gli Helium Horse Fly. Ammorbidito in parte il furore noise dei lavori precedenti, i belgi prediligono un approccio più intimista e noir. Hollowed risulta meno nervoso rispetto al passato: il ritmo ossessivo della traccia di apertura, “Happiness” è debitore del sound industrial tipicamente anni ‘90 che esplode in un finale con tanto di sax e…