Bleeding Through > Love Will Kill All

Dopo un annuncio a sorpresa tornano sulla scena del crimine i californiani Bleeding Through, dopo aver annunciato lo scioglimento nel 2013 lasciando un po’ di amaro in bocca a tutti i fan. I Nostri, per i pochi che non lo sanno, sono stati i paladini della prima ondata metalcore mondiale. Love Will Kill All sancisce il ritorno di…

Taste of Greed > Irreversible

A tre anni di distanza dall’ep d’esordio The Feast, il quintetto tedesco dei Taste of Greed dĂ  alla luce il primo full length, Irreversible, incarnazione perfetta del paradigma del metal moderno. Un thrash muscoloso orientato decisamente verso le esperienze groove e che non tralascia di richiamare certe cose melodic death. Pantera, Machine Head, Exodus, In…

TesseracT > Sonder

I TesseracT sono una di quelle band che si sono costruite nel tempo creando, sperimentando e portando al limite il loro muro musicale. Sono considerati tra i padri fondatori del djent, ma ovviamente la loro musica non è solo djent, anzi molto di piĂš. Questo quarto lavoro è differente dagli altri e pertanto hanno deciso di…

Wolvhammer > The Monuments of Ash & Bone

Quarto disco in dieci anni di carriera per i Wolvhammer, forse i migliori rappresentanti – sicuramente i migliori negli Stati Uniti – dell’ibrido tra sludge e black che oggi ci suona quasi “naturale” ma che, ai tempi di The Obsidian Plains (il disco con cui si fecero conoscere dall’underground mondiale, nel 2011), era decisamente meno…

Fotocrime > Principle of Pain

Dopo l’esaltante esordio con l’EP Always Hell and Always Night il trio dark post-punk dei Fotocrime ha finalmente pubblicato il primo album dal titolo, per l’etichetta Golden Antenna. Il lavoro si presenta come un vigoroso ritorno al sintetizzatore unito al suono altrettanto vigoroso e rock della chitarra – merito soprattutto del geniale talento del polistrumentista…

ChivĂ la > EP

La Puglia è sempre stato un eccellente serbatoio e luogo di produzione per quanto concerne l’hardcore e le sue declinazioni. I baresi ChivĂ la, con questo EP d’esordio, uscito per Emocat Records, Strigide records, Nothing Left, Dreaming Gorilla, Boned, Santapogue Media e Dischi Decenti, confermano la regola. Facendo propria l’enorme stagione d’oro dello screamo / post-hardcore…

Folkodia > Battle of the Milvian Bridge

Dopo la morte del leader Ruslanas Danisevskis (Meftolvik), avvenuta dopo la pubblicazione dell’ultimo disco The Fall of the Magog, non era chiaro se il collettivo chiamato Folkodia avrebbe continuato o no la propria avventura. Eppure la voglia di andare avanti non è mai svanita ed ecco infatti che la super band torna dopo circa sette…

Palmer Generator > Natura

Uscito a metĂ  maggio per Bloody Sound Fucktory e Brigadisco, Natura è il terzo album del trio marchigiano, composto da due fratelli e dal figlio di uno dei due, Palmer Generator. Definiscono la loro musica come post psychedelic core ma, a differenza di tante realtĂ  contemporanee simili, non sembrano cavalcare nessun trend. Nei fatti i…

Northwoods > Wasteland

Da veterani quali sono i componenti dei Northwoods era lecito aspettarsi un salto di qualitĂ  tra il giĂ  pur ottimo omonimo ep d’esordio di due anni fa e questo fiammante nuovissimo full length. Felici perciò di notificarvi l’attesa delle aspettative. Non che tra i due lavori occorra chissĂ  quale enorme scarto in termini di scrittura…

Northlane > Analog Future

È tempo di live album anche per gli australiani Northlane, che durante l’ultimo tour mondiale hanno registrato questo Analog Future. Ogni traccia, o quasi, è stata presa da differenti date e da differenti location in modo da dare una visione piĂš ampia e variegata, cercando di rendere piĂš partecipi gli ascoltatori e facendoli immedesimare nello…

PinioL > Bran Coucou

I PinioL nascono dall’incontro di due band, i Poil e i Ni, che decidono di mettere insieme un progetto sonoro quasi inclassificabile ed indecifrabile. I sette musicisti francesi danno quindi vita al loro disco d’esordio, denominato Bran Coucou, un titolo che è tutto un programma e che sembra quasi un avvertimento a chi osa addentrarsi…