Eximperitus > Å ahrartu

La band dal nome più astruso sul pianeta terra è tornata a colpire con Å ahrartu, secondo album dalla loro nascita datata 2011, uscito per Willowtip Records. Per chi non lo sapesse il vero nome degli Eximperitus è però EximperituserqethhzebibÅ¡iptugakkathÅ¡ulweliarzaxułum. Complicato? Decisamente sì, e siamo sicuri che la maggior parte di noi li ha scoperti per…

Skrei > Burning as Undead

Ci sono dischi di cui si riesce a riconoscere il valore in tempo praticamente reale, mentre li ascolti per la prima volta. Sai già che tutto quello che avresti voluto fare verrà procrastinato a data da destinarsi, perché la giornata ha preso una piega diversa da quanto programmato. Interrompi il disco che hai appena iniziato…

Harakiri For The Sky > Mære

L’artwork del nuovo disco degli austriaci Harakiri For The Sky, forse più degli altri album, lascia uno strano senso di perplessità e può aprire le porte a diverse interpretazioni e non è un caso che anche la musica del duo vada di pari passo spostando l’attenzione su una via non così chiara come ci si…

Concrete Ships > In Observance

L’EP omonimo degli inglesi Concrete Ships aveva messo in luce un trio assolutamente da tenere d’occhio, con un sound che presentava idee non ancora così battute, o meglio espresse in maniera un po’ più originale del solito. Tre anni sono passati e i risultati sono sorprendentemente ancora più eccitanti di quel che si poteva pensare.…

Mono > Beyond The Past

Sono davvero pochi gli artisti in grado di offrire una tale profondità di sentimento. I MONO, consacrati come una delle band più influenti ed interessanti del panorama sperimentale, hanno plasmato in 20 anni un sound unico coniugando la malinconia classica con l’illusione noise attraverso raffinati arrangiamenti. Nascono verso la fine degli anni novanta, il loro…

Ryloth > Avant-Cour

Dopo una demo di una sola traccia uscita in digitale, i tedeschi Ryloth mettono a punto la prima loro uscita di rilievo. Avant-Cour esce in vinile per Moment of Collapse mentre un’edizione limitatissima di cassette era uscita per la Callous Records e sarebbe dovuta essere una Tour Edition. Chissà cosa ne sarà. Ad ogni modo…

Petrolio > Club Atletico

Nel 1999 esce nelle sale cinematografiche Garage Olimpo di Marco Bechis, pellicola che racconta le atrocità della dittatura militare argentina di Jorge Rafael Videla a vent’anni di distanza. Bechis rivela al mondo tutto ciò che la storia ufficiale ha colpevolmente taciuto o minimizzato. La “guerra sporca” dei militari sudamericani volta a reprimere e distruggere gli…

Midnight Odyssey > Biolume Part 2 – The Golden Orb

I Midnight Odyssey sono una realtà ormai consolidata nel panorama black metal mondiale, soprattutto per quanto riguarda quello più atmosferico e più vicino all’ambient. La one-man band australiana, con sede a Brisbane, è attiva dal 2007 per opera del polistrumentista e genio musicale Dis Pater (unico membro anche dei progetti The Crevices Below e Tempestuous…

Zeit > Zeit

Il maledettissimo 2020 appena trascorso ci ha portato via tutto quello che eravamo abituati a chiamare vita, ma con tutte le difficoltà che ne conseguono non ci ha privato fortunatamente di godere di fresche e nuove uscite di pregio. I veneziani Zeit cavalcano queste onde di release pandemiche pubblicando un album omonimo dopo un lunghissimo…

Suffering Hour > The Cyclic Reckoning

Due anni dopo l’ottimo EP Dwell, torna a farsi sentire la malignità dei Suffering Hour con The Cyclic Reckoning, secondo full length della loro carriera e una delle uscite più attese dei primi mesi del 2021. La band inaugura così il sodalizio con la Profound Lore Records, dimostrandosi ardita dal punto di vista musicale. Gli…

Pilori > À Nos Morts

Se una quindicina di anni fa mi avessero suggerito che un giorno due generi musicali diversi come il black metal e l’hardcore avrebbero potuto incontrarsi come in un’unione diabolica da film dell’orrore alla Freddy vs Jason avrei riso e scosso la testa. In fondo non c’era più di diverso nelle scene e suoni; una insulare,…

Plagueborne > A Blueprint for Annihilation

E’ possibile che una nuova formazione riesca ancora, nel 2021, a stupire in ambito extreme metal? La risposta è sì! Ne sono un esempio i tedeschi Plagueborne, combo death metal dall’attitudine genuina accompagnata da una buona perizia tecnica. Il punto di forza da loro evidenziato nell’esordio A Blueprint for Annihilation è l’aver optato per un…

Drip-Fed > Kill the Buzz

Mastico questo genere di musica (l’hardcore e tutti i suoi derivati: post, screamo, emo e via dicendo) da parecchi anni, ne conosco il sapore, so se è di facile digeribilità o se è fatta male e indigesta, ne conosco le variazioni, da quelle gourmet a quelle casarecce e, ammetto, riesco ancora a farmela piacere; la…