Wardruna > Kvitravn

Se lo sdoganamento della cultura vichinga come moda, come fenomeno pop, è un merito (o colpa, dipende) del metal, c’è un solo uomo che possiede il merito (e qui è merito e basta) di aver trattato il tema con la serietĂ  e l’onestĂ  necessarie. Quell’uomo risponde al nome di Einar Selvik. E’ sotto gli occhi…

Naedr > Past Is Prologue

I Naedr (pronunciato “nadir”) vengono da Singapore e suonano screamo, skramz, emoviolence, insomma: ci siamo capiti. Dopo un singolo pubblicato a fine 2019 hanno esordito esattamente un anno dopo, a novembre 2020, con Past Is Prologue, uscito per una cordata di etichette che è una garanzia: l’edizione in vinile è curata da Miss The Stars…

Darkenhöld > Arcanes et Sortilèges

Ad alimentare il filone di band ad ispirazione medievale prodotte da Les Acteurs De L’Ombre Productions arrivano i Darkenhöld, formazione di Nizza giunta al quarto full length – il primo con la label francese – con questo Arcanes et Sortilèges, uscito a novembre 2020 in un curatissimo formato digipack. La band propone un black metal,…

GOTR Vs Circolo DEV

Come una piccola luce fluo nel buio di un periodo tremendo, a settembre 2020 nel centro di Bologna apre un nuovo spazio sociale dedicato alla cultura underground – sì, proprio mentre in Italia tanti altri luoghi a noi cari chiudono i battenti – e subito presenta un calendario impressionante di attivitĂ , una programmazione giornaliera di…

CrĂ©puscule d’Hiver > Par-delĂ  noire glaces et brumes-sinistres

Dagli antri oscuri e desolati del piĂą lugubre medioevo francese arriva l’esordio di CrĂ©puscule d’Hiver, creatura della mente di Stuurm (voce, chitarra e songwriting) affiancato occasionalmente da alcuni loschi figuri della scena d’oltralpe – N.K.L.S. (In Cauda Venenum) stabile alla batteria e al basso, membri degli Aorlhac guest occasionali alla voce e alla chitarra. Par-delĂ …

Norse > Blu

“Come sono piccoli gli uomini…” ammoniva il prete (ovvero Renato Scarpa) durante l’apocalittica omelia funebre in Un borghese piccolo piccolo. E dato che i sample con cui iniziare un album non vengono scelti per caso, non è difficile ricreare un parallelismo tra il senso di disagio trasmesso dalla scena del capolavoro di Monicelli e la…

sleepmakeswaves > These Are Not Your Dreams

Avevamo lasciato gli sleepmakeswaves nel 2017 con l’ottimo Made of Breath Only. Dopo il periodo di promozione dell’album la band australiana è rimasta silenziosa – ma laboriosa – per qualche tempo, e l’uscita di cui stiamo parlando in questo articolo ne è la prova. Il periodo di riflessione è infatti servito al combo, che nel…