GOTR Vs Tides of Sulfur

La scena underground UK da ormai più di vent’anni si fregia di uscite doome sludge metal di grandissimo spessore. Proprio a quest’ultimo filone si ricollegano i Tides of Sulfur, confermando l’ottimo livello della band in questo specifico segmento con il loro nuovo full length Paralysis of Reason (qui recensito). Quanto proposto dalla band di Cardiff…

Tides of Sulfur > Paralysis of Reason

Ancora una volta la macro sfera d’interesse di cui fa parte lo sludge metal beneficia della contaminazione di un altro segmento musicale che, nell’ultima release dei gallesi Tides of Sulfur, potrebbe sembrare meno limitrofo, avendo loro proposto una commistione di sludge e death metal tanto ricercata quanto apprezzabile nella forma qui esposta. Con la maestria…

Lumbar > The First and Last Days of Unwelcome

È un caso discografico più unico che raro quello del power trio di Portland Lumbar, così come l’organico della band che nondimeno condivide con il loro primo ed ultimo opus The First and Last Days of Unwelcome un carattere altrettanto singolare, figurando in un una line-up a tre membri consistente in Aaron Edge (Bible Black…

Ungraven > Language of Longing

Dalla furia creativa che ha mosso Jon Davis, frontman, chitarrista e voce dei leggendari Conan, nasce, con rinnovata irruenza, Ungraven, un progetto solista che vuole essere un omaggio collocato tra i fumi industriali della Birmingham degli anni ’90. Facendo riferimento alle sonorità ed alle ispirazioni di band che dei ritmi ossessivi e dei riff impietosi…

GOTR Vs Dead Witches

Di The Final Exorcism, secondo full length degli inglesi Dead Witches, nonché album candidato ad instant classic dell’odierno panorama occult doom metal uscito il 22 febbraio 2019 via Heavy Psych Sounds, ci parla il batterista Mark Greening, membro fondatore della band, nonché veterano del doom, con cui abbiamo avuto modo di chiacchierare, approfondendo i dettagli…

Dead Witches > The Final Exorcism

Che il doom metal sia diventato nel corso di quasi tre decadi un fenomeno globalmente riconosciuto e di vastissima proporzione è, ad oggi, un dato di fatto. A questo trend è pertinente associare una frase recentemente divulgata sui social dallo stesso Mark Greening (Dead Witches, Ramesses, ex-Electric Wizard) allegata ad fotografia datata 1994 che ritrae…

ÖFÖ AM > Tales From Outerspace, An Octaman’s Odyssey

Che la filmografia classica, horror e fantascientifica, sia un’immenso bacino di ispirazione per il panorama doom/stoner/psych è più che assodato, essendo l’immaginario delle opere filmiche oggi definite “cult” riproposto sin dagli albori di questa scena. A fare diventare tale ispirazione una vera ragion d’essere e pilastro portante della propria produzione sono gli ÖFÖ AM, power-trio stoner…

GOTR Vs Bast

I londinesi Bast propongono il loro secondo full-length Nanoångström, uscito per Black Bow Records a metà novembre. Quest’ultimo opus della band si propone come summa ispirata dai migliori stilemi del panorama doom/sludge/stoner, reinventati e caratterizzati brillantemente dal power-trio inglese. Abbiamo contattato la band per approfondire la genesi e il concept dell’album, i dettagli sulla sua…

Goblinsmoker > Toad King

Nel panorama stoner/sludge/doom odierno è possibile notare una caratteristica tanto interessante quanto particolare, ovvero la coesistenza di un frangente di band volte alla sperimentazione, talvolta totale, al post- e alla contaminazione, con altre che hanno interiorizzato profondamente gli stilemi tipici del genere a tal punto da rendere i propri prodotti (al pari di chi ha…

Earth Ship > Resonant Sun

La contaminazione musicale ed il reciproco mutuarsi di stilemi da generi musicali differenti, che siano collimanti o addirittura distanti, negli anni ha dimostrato, specialmente nel panorama stoner, sludge e doom metal, di essere una prerogativa vincente e dalla cui scintilla scaturiscono prodotti  di indiscutibile qualità. In questo fermento di idee e novità si sono inseriti, già…

Witchthroat Serpent > Swallow The Venom

Il sottoinsieme stilistico che racchiude nella sua area d’interesse il doom metal, e le sfaccettature musicali affine ad esso, è assodato che offra una grande vastità di scelta in termini di contenuti ed interpretazioni, seppur tenuti insieme dallo stesso filo conduttore. Ma se al fruitore di doom metal può piacere o meno un determinato segmento…

Druglord > New Day Dying

Constatato che quello del doom metal sia un mood da interpretare in modo personale, sicuramente attingendo a piene mani dall’eredità stilistica lasciata dai primi sei dischi dei Black Sabbath, va sottolineato che in un panorama così ricco, tanto di band quanto di svariate sfumature, non è sottintesa la qualità di qualsiasi lavoro che rientri in…

Domadora > Lacuna

Non è inusuale affermare che quando si viene alla questione psichedelica, più precisamente heavy psych, la scena europea abbia diverse perle da sfoggiare e a quanto pare un epicentro notevole di questo panorama è il centro Europa, e come nel caso dei Domadora la Francia. Il trio parigino difatti è un ispirato sunto di questa…

Primitive Man / Unearthly Trance > Split

L’unione delle forze di due band come Primitive Man e Unearthly Trance in uno split sicuramente sarà stato un desiderio che almeno una volta avrà sfiorato le fantasie musicali più oscure dei fans del panorama estremo sludge doom metal, brama che il 17 agosto 2018 è diventata concretezza con l’uscita dell’omonimo split delle due band…