HISS FROM THE MOAT: il ritorno

Dopo due anni di silenzio tornano gli italiani Hiss From the Moat, combo death metal composto da James Payne (attuale batterista degli Hour of Penance), Carlo dei livornesi Tasters e Jack (ex-Stigma). La band ha in progetto di registrare del nuovo materiale, e data la lunga assenza dalle scene che ha impedito loro di incassare il…

OBITUARY: nuove release in arrivo

Trevor Peres, chitarrista dei death metallers Obituary, ha dichiarato che la band sta lavorando a ben due nuove release: si tratta di un EP di tre tracce (già in fase di registrazione), che verrà poi commercializzato in formato digitale ed in vinile 7″ picture disc. L’altra pubblicazione in fase di lavorazione è il nuovo full-length…

DEVOURMENT: iniziate le registrazioni

I brutal-death metallers Devourment hanno iniziato le registrazioni del nuovo, ed attesissimo, album ai Mana Recordings di St. Petersburg (Florida) con il produttore Erik Rutan (Hate Eternal, Morbid Angel). L’album, il primo pubblicato via Relapse Records, promette di essere il più pesante e devastante mai prodotto, e verrà pubblicato nei primi mesi del 2013. Alcuni titoli abbozzati sono…

ENDLESS PAIN: nuovo chitarrista ed album in arrivo

Abbiamo il piacere di annunciare l’entrata nella band del chitarrista Matteo “Ronca” Roncaglio, già in forze agli Eisen. Con l’ultimo innesto sono arrivate nuove idee e forze fresche, che hanno già portato alla nascita di potenti riff, che andranno a comporre le canzoni del nuovo album, previsto per il 2013. “La voglia di tutti noi è sempre…

FORGOTTEN TOMB: nuovo album

Gli italiani Forgotten Tomb hanno annunciato la release del loro settimo studio-album prevista durante l’autunno via Agonia Records. Il disco, intitolato …And Don’t Deliver us From Evil, conterrà sette brani attualmente in fase di registrazione agli Elfo Studio (Piacenza). Alla notizia del nuovo album si aggiunge l’annuncio riguardante un album di remix, ancora in fase di…

Ulcerate

Incontrare Jamie Saint Merat, batterista e leader dei neozelandesi Ulcerate, dona un certo stupore: non ci si spiega come una persona così pacata e cordiale possa diventare una tale macchina ipnotica una volta seduta dietro le pelli del suo drumkit, capace di disegnare trame sonore con una continua alternanza di furiose parti in blast beat…