Nick Olivieri > No Hits At All Vol. 4

“Lasciatevi sorprendere” sembra essere il sottotitolo di questa raccolta – forse l’ultima? – che la romana Heavy Psych Sounds dedica a Nick Olivieri, uno dei musicisti rock alternativi piĂą eclettici degli ultimi vent’anni, protagonista di collaborazioni altrettanto imprevedibili. Certo è legittimo chiedersi se fosse davvero necessario anche questo quarto volume, e in effetti si è…

Thot > Fleuve

Con il proprio suono ricercato e particolare il gruppo industrial dei Toth propone un quarto album concettualmente molto interessante: tutti i titoli della canzoni contenute in Fleuve infatti fanno riferimento ai nomi originali di celebri fiumi (vedi “Duna” ovvero “Danubio” in ungherese) riassumendo perfettamente lo scopo dell’album che cerca di trasportare l’ascoltatore in un viaggio…

GOTR Vs The Devils

Apparsi nel 2015 i The Devils si sono subito rivelati con il loro garage rock grezzo ed aggressivo come una delle realtĂ  piĂą interessanti del panorama underground italiano. In occasione del secondo album dal titolo Iron Butt ci hanno gentilmente accordato questa intervista. I The Devils sono attivi dal 2015, ma avete giĂ  un palmares di due album…

The Hand > There Is A Crowd

“Però!” è la prima cosa che ho pensato ascoltando There Is A Crowd, album di esordio dei romani The Hand, prodotto da Goodfellas. Tale stupore sta nel fatto che i tre, per così dire, debuttanti dispongono di un notevole bagaglio tecnico e di riferimenti rimarchevoli, senza però che il primo aspetto prevalga sul secondo o…

Fotocrime > Always Night

Un piccolo grande album. Ecco come potremmo definire l’esordio dei Fotocrime, capitanati dal grande, in tutti i sensi, Ryan Patterson dei Coliseum che giĂ  con questi aveva dimostrato il suo talento e la sua predilezione per sonoritĂ  che evolvevano dal post-punk verso il gothic rock Ă  la Sisters Of Mercy. Considerare i Fotocrime solo come gli…

The Devils > Iron Butt

Rieccoli! Ed è proprio il caso di urlarlo, perchĂ© dopo il loro esplosivo esordio nel 2016 con l’etichetta Voodoorhythm il secondo album dei partenopei Devils, sempre targato Voodoo, conferma il precedente Sin, You Sinners con le sue sonoritĂ  aggressive e minimali a base di riff pesanti e ripetitivi, urla e batteria pestata. Stavolta però nei…

House of Broken Promises > Twisted

Veterani del rock californiano gli House of Broken Promises sono di ritorno con un EP targato Heavy Psych Sounds che propone innanzitutto due cover inedite (una dei Black Sabbath l’altra di Billy Squire) e poi tutta una serie di tracce che non lasceranno delusi i fans delle sonoritĂ  pesanti. Gli ex-Unida Mike Cancino alla batteria,…

Nick Oliveri > No Hits At All Vol. 3

Terzo capitolo della trilogia che la Heavy Psych Sounds ha dedicato all’ex-bassista di Kyuss e Queens Of Stone Age, che probabilmente completa il meritato omaggio ad uno dei musicisti underground piĂą influenti della sua generazione. Diciamo subito che rispetto ai precedenti questo Vol. 3 si apprezza soprattutto per il ritmo indiavolato ed i suoni grezzi…

Nick Oliveri > Hits at all vol.2

  Molti si chiederanno il perchĂ© di un’operazione come questa, e forse avranno anche ragione, viste e considerate le produzioni della Heavy Psych. Magari la risposta sta proprio nel nome dell’artista coinvolto – ovvero quel Nick Oliveri che tanto ha dato allo stoner e non solo. Basta infatti ascoltare le sei tracce dell’album per apprezzare…

Ex People > Bird

Colpaccio della New Heavy Sound, la label londinese oramai diventata un punto di riferimento per lo stoner (e non solo), che si assicura un gruppo da seguire con molta attenzione, ovvero gli Ex People. La prima cosa che sorprende ascoltando l’album di esordio Bird è la splendida ed ipnotica voce di Laura Kirsop: è davvero…

Brian Jonestown Massacre > Don’t Get Lost

Il diciottesimo album studio dei Brian Jonestown Massacre, uscito esattamente un anno dopo Third World Pyramid, si lascia definitivamente alle spalle le velleitĂ  post-punk del predecessore per tornare a sonoritĂ  piĂą lineari e psichedeliche. Il risultato è un disco gradevole ed accattivante, che raggiunge probabilmente il suo apice all’altezza di “Resist Much Obey Little” e…

Mothership > High Strangeness

  High Strangeness dei Mothership si presenta in tutta la sua potenza giĂ  dalla copertina caleidoscopica, selvaggia e sensuale, che riassume bene lo spirito di un album nel quale, oltre a celebrare il rock sound anni Settanta alla Black Sabbath, il trio texano dimostra un talento ed uno stile che li avvicina senza complessi ai…

Clamps > Blend, shake, swallow

E poi arrivarono i Clamps! Sembra quasi l’inno che annuncia una rivoluzione, e magari detta così è un po’ eccessiva, però quello bergamasco è sicuramente un trio capace di rompere la monotonia con un diluvio di suoni grezzi e veloci che lasciano il segno. La scuola è palesemente quella di Fu Manchu, Hellacopters, Nashville Pussy…

Glitter Wizard >Hollow Heart Tour

C’era grande attesa per il terzo album dei californiani Glitter Wizard, il primo prodotto dalla Heavy Psych Sounds, presentato come un progetto ambizioso nel quale i cinque talentuosi musicisti s’impegnavano a fondere hard rock e psichedelia. In effetti è sempre interessante vedere come una band evolve album dopo album e, nel caso di Hollow Heart Tour, anche…

The Freeks > Shattered

  Certo che quando Ruben Romano, nel lontano 2008, fondò i The Freeks, nessuno avrebbe pensato che uno dei fondatori dei Fu Manchu e dei Nebula si sarebbe allontanato così tanto da quello stoner che egli stesso con i Manchu aveva consolidato durante gli anni Novanta. Eppure è stato così; in Shattered, terzo album della band, non dovete aspettarvi…