Suffering Quota > Life in Disgust

Gli olandesi Suffering Quota, monicker desunto con ogni probabilità da un brano degli Assück, dopo qualche cambio di line up che li aveva tenuti fermi fino allo split dell’anno scorso con i My Minds Mine, tornano con un secondo full length uscito in vinile per Mono Canibal, Dawnbreed Records, 7 Degrees Records e Loner Cult…

Mule Skinner > Airstrike

Per i Mule Skinner è come se il tempo si fosse fermato. Attivi negli anni 90 in una New Orleans infestata da tantissimo marciume musicale, la band aveva dato alla luce una piccola gemma di grind, Abuse, uscito per la francese Sludge Records, 22 anni fa. Si riparlerà di loro poi solo nel 2014, con…

Frantic Fest 2018: Day 3

Non sappiamo se a svegliarci sia stata la malinconia dell’ultimo giorno, la curiosità verso la terza tornata di band, l’attrazione magnetica verso gli arrosticini o il caldo di una tenda divenuta un microonde. Fatto sta che ci alziamo presto, verso le 12, facendo spola tra la zona relax e il bar fino all’orario di inizio…

The Mild > Coffin Tree

Trio veneto che aveva già convinto con l’ep d’esordio Left to Starve, i The Mild tornano nuovamente sulle scene, dopo un paio di anni e mezzo di esperienza live e scrittura, con un full length ben più ambizioso, Coffin Tree, prodotto, come di consueto per gioiellini underground del genere, dalla classica cordate di etichette. Alle…

One Day In Fukushima > Ozymandias

Dopo una demo nel 2015, due split – con Intravenous Poison e Genocidal Terror – e partecipazioni ad alcune compilation, i campani One Day In Fukushima pubblicano il primo full length, Ozymandias, in uscita per l’etichetta ucraina Eclectic Productions, specializzata in death e grind. Ed è proprio un (death)grind spietato il trademark dei One Day…

Basara > Terra Impura

Basara è un progetto nato a Venezia nel 2014 dalla volontà di Marco (batteria) e Tini (chitarra) che decidono di formare una band hardcore/grind con qualche sfumatura atta a rendere più dinamica la proposta musicale.  Il moniker basara (伐折羅) nella lingua giapponese indica un approccio libero e non convenzionale, e venne applicato in particolare a…

Venezia Hardcore Fest 2018

Sesta edizione per il Venezia Hardcore, ormai quasi un’istituzione dell’underground italiano ma, possiamo dire, europeo. Per chi scrive, era la prima volta (che, per definizione, non si scorda mai): l’impressione, senza timori di smentita, è stata quella di trovarsi di fronte a un livello organizzativo e di proposta musicale all’altezza – ma in realtà decisamente…