Rope > Crimson Youth

I Rope sono una nuova band di Torino, composta per tre/quarti dai membri de Tutti I Colori Del Buio e da un membro dei The Ponches. Crimson Youth è il loro primo album in studio ed è uscito per una cordata di label tra cui Fresh Outbreak Records, Sonatine, Nothing Left Records, Youth Of Today,…

Witchcraft > Black Metal

I Witchcraft sono un gruppo svedese formatosi nel 2000, inizialmente come una tribute band dei Pentagram. Successivamente, nel 2004, pubblicano il loro omonimo album di debutto, influenzato dal sound sabbathiano degli anni Settanta, dalla musica psichedelica e dal folk rock. Almeno con i primi tre album, gli Witchcraft hanno dettato le regole dello stoner rock…

GOTR Vs Twins

I Twins sono un gruppo di Dresda, in Germania, e hanno pubblicato il loro primo full length, Soon, il 14 febbraio. La band suona una musica che attinge alle grandi influenze di gruppi come La Dispute e Touché Amoré, con  sonorità  a cavallo tra l’hardcore e lo screamo. Non sono da meno, tuttavia, influenze math…

Myrkur > Folkesange

L’olandese Amalie Bruun, in arte Myrkur, ha pubblicato a fine marzo il suo terzo full lentgh intitolato Folkesange via Relapse Records. Rispetto ai precedenti M (2015) e Mareridt (2017), Myrkur abbandona completamente il black metal per immergersi nelle sonorità luminose del folk tradizionale, seguendo la stessa scia dell’EP Juniper (2018). Il filo conduttore di Folkesange…

Twins > Soon

Dalla stessa patria dei The Tidal Sleep provengono i Twins, un gruppo screamo tedesco dalle influenze post-hardcore. Soon è il loro primo full length, cantato sia in tedesco sia in inglese, ed è uscito per numerose label da tutto il mondo, una delle quali è la nostra Fresh Outbreak Records. L’album si apre con il…

Sightless Pit > Grave Of A Dog

  Con Grave Of A Dog ci troviamo di fronte ad una delle collaborazioni più riuscite degli ultimi anni: i Sightless Pit, composti da Kristin Hayter (in arte, Lingua Ignota), Lee Buford (the body) e Dylan Walker (Full Of Hell). Ciò che ne emerge è un’opera complessa, sperimentale ed eclettica che riunisce tre delle menti…

Leeched > To Dull The Blades Of Your Abuse

Su un cammino costruito da gruppi come Converge e Godflesh si erige maestosamente la gelida ed impenetrabile nuova opera dei Leeched: To Dull The Blades Of Your Abuse. La band di Manchester, formatasi nel 2017, ha pubblicato a fine gennaio per Prosthetic Records il suo secondo claustrofobico e furioso full length. Il fil rouge dell’album…

Chivàla / Suirami > Split

Una delle release post-hardcore italiane più interessanti del 2019 si concretizza con lo split album dei Chivàla e Suirami. I primi sono un gruppo di Forlì formatosi nel 2017, mentre i secondi un gruppo di origini baresi attivi dal 2014. L’omonimo split si apre con due tracce appartenenti ai Chivàla. La prima, “Caduta”, si divide…

The Top 10’s Diaries – Marina

Stilare una classifica è sempre difficile, soprattutto se ciò tra cui bisogna scegliere consiste nei dieci “migliori” album del decennio. Per questo motivo tengo a sottolineare che la rassegna di album elencata qui di seguito non è né una classifica né una classifica dei migliori, bensì è un elenco dei miei album preferiti.

Ed Fraser > Ghost Gums

Il progetto solista di Ed Fraser, voce e chitarra del trio noise rock HEADS., è uscito a settembre via This Charming Man Records e si intitola Ghost Gums. I rimandi sonori alle opere compiute con il gruppo sono evidenti in questo EP dalla durata di poco più di venti minuti: dalla voce graffiante e profonda,…

Lingua Ignota > CALIGULA

La nuova opera di Kristin Hayter, in arte Lingua Ignota, è eclettica, soffocante, oscura, catartica. In una parola sola: viscerale. CALIGULA è un capolavoro di musica estrema che amalgama gli stilemi neoclassici con il noise e il death industrial. La magnifica e possente voce della Hayter domina il full length, il cui filo conduttore tematico consiste…

Lost In Kiev > Persona

I Lost In Kiev sono un quartetto parigino che ha raggiunto una piena maturità musicale con il loro terzo album, Persona, uscito via Pelagic Records questo aprile. Inseriti nel genere post-rock cinematico, ne reinterpretano i canoni in maniera attenta con l’uso preponderante di elementi elettronici. Il concept dell’album è, a tal proposito, l’implementazione dell’intelligenza artificiale…