The Top 10’s Diaries – Martino

MARTINO RAZZA Assolvendo all’onere ed all’onore di poter stilare una classifica dei migliori dischi del decennio 2010 – 2019 vanno fatte alcune premesse, assecondando un dovere informativo che vuole risultare nell’aver accompagnato i propri lettori quanto più correttamente e piacevolmente nella fruizione di questo articolo, così come di quelli già editi o che successivamente verranno…

Verdun > Astral Sabbath

Come di consueto il sottobosco della vasta scena metal francese, oltre ad essere estremamente popoloso, sa ricompensare con importanti soddisfazioni l’utente che vi si addentra e che, se avrà scrutato con la dovuta perizia, verrà a conoscenza di realtà emergenti di assoluto valore e di grandi speranze. Come quella dei Verdun, che con Astral Sabbath…

Charlene Beretah > Ram

Tenendo conto delle diverse testimonianze riguardo le aspettative sugli sviluppi del doom metal provenienti direttamente dagli occhi di chi ha vissuto i suoi albori (come quella riportata da Mark Greening, in questa intervista), sicuramente non ci si sarebbe mai aspettato che questo genere diventasse un fenomeno così ampio ed universalmente riconosciuto, tanto meno che assumesse…

Hecatomb Fest @ Astro Club, Fontanafredda

L’Astro Club è ottimo teatro per la prima edizione dell’Hecatomb Fest, organizzato dall’ottima ciurma di Vegrind, capace di imbastire un ottimo festival, con una buona offerta ben spalmata sul territorio e soprattutto priva di compromessi per quanto riguarda la qualità. HECATOMB FEST Lambs + Anti-Slaughter + Swallow + Dargolad Astro Club, Fontanafredda 01/11/2019 Ad aprire…

30000 Monkies > Are Forever

Se le prime impressioni sono fondamentali nell’ascolto di un disco, i 30000 Monkies sono particolarmente abili nello stordire il pubblico offrendoci un’immersione in un mondo fatto di immagini e sonorità di loro assoluta proprietà. Are Forever è la freschissima pubblicazione del quartetto belga di Beringen, uscito il 27 settembre 2019 per Consouling Sounds. Il primo…

Opium Lord > Vore

Gli inglesi Opium Lord si erano presentati quattro anni fa con The Calendrical Cycle: Eye of Earth, disco che, pur non essendo particolarmente incisivo, nel suo essere grezzo e schietto ha fatto intravedere dei margini di miglioramento discretamente ampi. Vore, suo successore, si pone proprio l’obiettivo di migliorare dei risultati ancora troppo incerti per farsi…

Primitive Man > Steel Casket

Risalendo ad uno dei motivi fondanti della musica, sicuramente si può affermare quanto essa venga concepita al fine di esprimere un’esigenza, emotiva ed intellettuale, tramite un mezzo artistico, per lo più astratto, che attraverso le sue suggestioni rievoca nell’esecutor e poi nell’ascoltatore dati sentimenti e stati d’animo. E’ dunque possibile asserire anche quanto tale espressione…

Frantic Fest 2019: Day 1

È stato pazzesco! Ecco, mettiamo le mani avanti, prima che il mare di parole che stiamo per scrivere soffochi un significato così semplice. La terza edizione del Frantic Fest ha rappresentato, come ci aspettavamo e forse di più, un gran momento per la cosiddetta scena, intesa come comunità di musicisti, pubblico e ogni altro operatore…