Karcavul > Intersaone

  Album di debutto per i francesi Karcavul, che in venticinque minuti ci fanno cadere in un tombino aperto; una volta arrivati al suolo ci si trova in una schifosa latrina putrida fatta di death, sludge, doom e black metal grezzo e sparato in faccia.  All’ interno del disco, complice una registrazione poco pulita, i generi…

Unru > Als Tier Ist Der Mensch Nichts

Album di debutto per i Tedeschi Unru, che aprono le danze con “ Zerfall & Manifest” brano caratterizzato da suoni ritualistici ; c’è subito la sensazione di essere attorno ad un totem immersi in un’atmosfera sognante, ma è solo un presagio, perchĂ© subito dopo cadiamo dentro ad un soffocante e ferale black metal di ultima…

The Devils > Sin, you sinners

Secondo album per i The Devils, duo partenopeo di garage punk decisamente aggressivo, rapido e rumoroso (la scuola d’altronde è quella di Cramps, Oblivians e Gories), che ha poco o niente da invidiare ai colleghi americani. Tra i pezzi di maggiore impatto segnaliamo “Coitus Interrupts”, dal quale è stato tratto un video folle e deliziosamente…

The Great Sabatini / Godstopper > Split

Grazie alla No List Records abbiamo l’opportunitĂ  di ascoltare quattro brani inediti dei The Great Sabatini, una delle noise band piĂą eclettiche degli ultimi anni. L’occasione è uno split condiviso con i canadesi Godstopper, che incidono il lato B con due tracce non troppo esaltanti. Nello specifico i Sabatini sfruttano il loro spazio con quattro…

Castle > Welcome To The Graveyard

Ricordo ancora quando presi Under​ Siege, disco datato 2014 dei Castle, band americana nata poco prima dell’alba dell’attuale decade. Rimasi piacevolmente colpito dal loro sound, certamente ancorato agli anni Ottanta, ma capace di spaziare tra piĂą campi. La band ha infatti trascinato con forza la propria musica in una sorta di via crucis dei vari generi…