Werewolves > From the Cave to the Grave

Sempre gradita la presenza di questi ragazzotti e anche in questo 2022 i Werewolves ci graziano e ci deliziano con il loro sound ibrido che scaturisce da From the Cave to the Grave. Gli australiani ci danno sotto e sfornano un altro disco che è goduria e divertimento fin da subito. Penso sia davvero difficile…

VULNIFICUS > INVOCATION

I VULNIFICUS sono un duo formatosi in Pennsylvania nel 2021, dedito al brutal-death metal piĂą feroce e becero, in linea con lo stile delle band tipicamente presenti nel roster della New Standard Elite. Una volta premuto il tasto play dell’EP, intitolato INVOCATION, troveremo “The Viral Virus”, brano dotato di intro dal mood “siderale” che fungerĂ …

Entrails > An Eternal Time Of Decay

Gli svedesi Entrails sono una rodata realtĂ  death metal in attivitĂ  dal 2008, che nell’arco della propria carriera ha dato prova di una grande padronanza della materia trattata, ovvero old school death metal di matrice nordeuropea, con un occhio di riguardo verso il sound di Grave e Dismember. La band arriva con An Eternal Time…

Ruinas > ResurrekziĂłn

Scorrendo la tracklist dell’ultimo lavoro degli spagnoli Ruinas, ResurrekziĂłn, mi imbatto in una manciata di pezzi di due-tre minuti e in una traccia di diciassette. Mi incuriosisco parecchio schiacciando il tasto play, ricordando le bordate deathgrind tutt’altro che sperimentali dello scorso album dei nostri. Arrivo alla fine di ResurrekziĂłn con la bocca aperta, conscio di essere…

Instigate > Unheeded Warnings Of Decay

Correva l’anno 2020. Mentre la pandemia flagellava il mondo, ecco in Italia nascere una nuova band extreme metal dal nome Instigate, moniker dietro al quale si celano Stefano Borciani dei deathster Demiurgon alla voce, Riccardo Rogari dei Bloodtruth al basso e Stefano Rossi Ciucci anch’egli dei Bloodtruth e Vomit The Soul alla chitarra, con la…

Guineapig > Parasite

Tornano dopo otto anni dall’ultimo Bacteria i Guineapig, punta di diamante del deathgrind italiano. Otto anni di lunga e pesante assenza, soprattutto in un paese come il nostro nel quale il grindcore piĂą estremo non ha mai avuto, escludendo certi fortunati fenomeni, particolare risalto. Otto anni conclusi dalla pubblicazione di Parasite, un macigno deathgrind che…

Bekor Qilish > Throes Of Death From The Dreamed Nihilism

Il nome dietro al nascente progetto Bekor Qilish è quello di Andrea Bruzzone, polistrumentista italiano decisamente talentuoso e unica mente creativa dietro al disco d’esordio Throes Of Death From The Dreamed Nihilism. In realtĂ  dire “unica” non è correttissimo, in quanto il disco può vantare collaborazioni illustri con dei veri maestri del metal estremo, Colin…

Haunter > Discarnate Ails

Dopo una prima, breve, parentesi dedicata allo screamo, gli Haunter hanno intrapreso la strada del metal estremo con una mentalitĂ  molto aperta, visto il loro sound dalle ampie vedute che non si fa problemi a prendere a piene mani da molteplici stili. Dopo una sfilza di lavori che ne hanno segnato la crescita, un lavoro…

Soliloquium > Soulsearching

Non potevano mancare in questo 2022 gli svedesi Soliloquium a rallegrare le giornate di ogni amante delle sonoritĂ  plumbee del doom. Soulsearching arriva a due anni di distanza da Things We Leave Behind con rinnovata ispirazione e un set completamente nuovo di pigmenti scintillanti. La progressione fa parte di questa creatura così come l’emotivitĂ . Il…

Artificial Brain > Artificial Brain

Spietati e alienanti, sono tornati gli Artificial Brain. Con i primi due album la band statunitense ha avuto una crescita esponenziale, merito di un sound particolarmente ricco che ci ha messo poco per spiccare nell’affollato panorama progressive death metal. Il terzo capitolo della loro carriera arriva a cinque anni di distanza dal precedente Infrared Horizon…

Jungle Rot > A Call to Arms

I Jungle Rot sono un act che non necessita di presentazioni, si tratta infatti di una storica e prolifica band death metal, attiva dal 1993 ad oggi, la quale può vantare la bellezza di dieci full-lenght album all’attivo. A quattro anni dal suo predecessore, approda sugli scaffali l’undicesimo album da studio, intitolato A Call to…

Vermörd > Nostalgic Predictions

Sempre piacevole esaminare da vicino il primo full length di una band, è il biglietto da visita in alcuni casi, ma anche una specie di richiamo a un’attenzione futura in altri. Nel caso dei Vermörd si tratta di una cosa che sta in mezzo. Si erano giĂ  fatti sentire con il buon EP Dawn of…