Ahab > The Coral Tombs

Un privilegio riservato a pochissimi e, contemporaneamente, una grandissima responsabilità… Possiamo forse riassumerla più o meno così, la posizione degli Ahab guardando le mappe che provano a mettere un po’ d’ordine nei metal-continenti, tracciando confini tra i vari generi e sottogeneri che col trascorrere degli anni hanno reso sempre più mosso e articolato il paesaggio…

Serotonin Syndrome > Seed of Mankind

Cosa c’è di meglio di un disco di una band lappone incentrato sui sentimenti umani e sulla fragilità stessa dell’esistenza? Apparentemente, niente al mondo. È risaputo infatti che i popoli del nord abbiano un modo tutto loro di intendere il senso della vita e lo stare al mondo. Non fanno eccezione i Serotonin Syndrome, ormai…

Slegest > Avstand

Fondati dall’ex-Vreid Ese, gli Slegest non sono propriamente una band di cui si sente parlare in lungo e in largo. Ma zitti zitti, questi ragazzotti norvegesi sono arrivati al quarto disco, andando oltre il discreto Introvert, uscito nel 2018 e, fino ad allora, miglior lavoro della band. Situati nel difficile terreno di mezzo tra i…

Tchornobog / Abyssal > Split

Per i seguaci del panorama black/death metal molto probabilmente Tchornobog e Abyssal hanno bisogno di ben poche presentazioni. Entrambi i progetti, infatti, si sono contraddistinti negli ultimi anni per composizioni tenebrose e intricate, frutto di un songwriting ardito e di atmosfere infernali, con i rispettivi sound che hanno ottenuto ottimi riscontri. Proprio queste due band,…

Witchfinder > Forgotten Mansion

Attivi dal 2016, i Witchfinder sono una band francese dalle floride e bellissime speranze, che propone uno stoner/doom decisamente energetico e profondo. Il quartetto ha già alle spalle due full length, ma è stata costretta a fermarsi nel 2020, probabilmente a causa della pandemia. Tornati con un’energia invidiabile, i francesi incorporano un tastierista e ci…

Dream Unending > Song Of Salvation

Forti del buonissimo successo del precedente Tide Turns Eternal, a distanza di un anno esatto tornano a calcare le scene i Dream Unending, rimasti forse anche loro abbastanza sorpresi da tutti i feedback positivi ottenuti. Il duo americano infatti nasce come collaborazione di membri di altri progetti di valore (Tomb Mold, Innumerable Forms, Sumerlands) ma…

Ggu:ll > Ex Est

I Ggu:ll si sono presentati nel 2016 col debutto Dwaling, che ha messo subito in evidenza una ricerca sonora monolitica con fondamenta doom/drone che lasciano un esteso spazio a incursioni estreme di variegata natura. Una presentazione non particolarmente memorabile, con ancora segni di un potenziale non sfruttato al meglio, ma non per questo da scartare…

MonastR > On your knees

Marsiglia, Francia. Una delle città più affascinanti e complicate del paese transalpino. O la si ama o la sia odia. Punto; non ci sono distinzioni. Molti la paragonano alla nostra Napoli, ma ha un’anima decisamente profonda. Dai bassifondi dell’importante città marittima i MonastR giungono alla loro seconda fatica chiamata On your knees. Il duo propone…

Gospelheim > Ritual & Repetition

I Gospelheim sono una giovane band originaria di Manchester formatasi nel 2020. Nonostante la pandemia e le ormai note restrizioni questi ragazzi sono riusciti a registrare il qui presente debutto, Ritual & Repetition, lavoro che sorprende in positivo e che lascia presagire un gran bel futuro per il combo. Prendete Beastmilk, i Paradise Lost più…