Fen > Carrion Skies

(Code 666 Records,2015) 1. Our Names Written In Embers – Part 1 (Beacons of War) 2. Our Names Written In Embers – Part 2 (Beacons of Sorrow) 3. The Dying Stars 4. Sentinels 5. Menhir – Supplicant 6. Gathering The Stones L’Inghilterra ha sempre offerto proposte di qualità in ambito black metal, tanto da riuscire…

Godspeed You! Black Emperor @ Estragon, Bologna

Per quanti siano consci dell’importanza della band avere la possibilità di assistere ad un concerto dei Godspeed You! Black Emperor è un’occasione imperdibile. Molto più che”semplice” post rock, molto oltre il concetto di drone, i nostri hanno regalato una performance mozzafiato, e noi siamo qui per raccontarvela. Non siamo riusciti a presenziare all’intero concerto dell’opening…

The Marigold > Kanaval

(DeAmbula Records, 2015) 1. Organ-grinder 2. Magmantra 3. Fade down to go down 4. Sick transit gloria mundi 5. Sludge jungle 6. Third melancholia 7. So say we all 8. Disturbed 9. Demon leech Da Pescara tornano dopo tre anni dalla loro ultima produzione i The Marigold, capitanati da Marco Campitelli. Il suono della band…

Circle

Tra le uscite dello scorso anno il lavoro dei Circle e’ stato nell’ambito del post rock una vera e propria boccata d’aria fresca. Più vicina all’ epicita’ di Morricone piuttosto che ai climax alla Mogwai, la band ha risposto ad alcune nostre domande in merito a When Plants Turn Into Stones, il loro concept album…

Jakob > Sines

(The Mylene Sheath, 2014) 1. Blind Them With Science 2. Emergent 3. Magna Carta 4. Harmonia 5. Resolve 6. Darkness 7. Sines Un pittore che trova di colpo l’ispirazione, dopo troppo tempo davanti ad una tela bianca, e dal nulla dipinge il proprio capolavoro, con colori caldi e malinconici, tipici di quando è l’aspetto emotivo  a…