The Acacia Strain > Gravebloom

Nonostante i continui cambi di formazione, dopo qualche anno dall’ultimo lavoro sembra che gli americani The Acacia Strain abbiano trovato una certa stabilità e forti di una line-up consolidata arrivano all’ottavo album Gravebloom. Etichettata da molti, probabilmente erroneamente, come deathcore, la band ha invece un suo modo di esprimersi mescolando diversi ingredienti nel proprio calderone…

Schammasch > The Maldoror Chants: Hermaphrodite

A poco più di un anno dall’uscita del magnifico Triangle, gli Schammasch danno alle stampe un corposo EP che, per stessa ammissione della band, serve soprattutto a tener desta l’attenzione e a sfruttare alcune registrazioni già effettuate durante le session dello stesso Triangle, ma rimaste fuori dalla pubblicazione. The Maldoror Chants: Hermaphrodite risulta così essere,…

Suffocation > …Of The Dark Light

Correva l’ormai lontano 1988 quando i Suffocation iniziarono a muovere i primi passi nella scena divenendo poi, negli anni successivi, una delle più prolifiche e grandiose brutal-death metal band della storia. Oggi, giunti all’incipit di quella che si preannuncia essere un’estate calda e afosa, eccoli dare alle stampe il successore di Pinnacle of Bedlam: stiamo…

Extremity > Extrimely Fucking Dead

La San Francisco Bay Area è notoriamente terreno fertile per la nascita di nuove realtà estreme. Culla soprattutto di certo thrash metal, le città attorno a San Francisco hanno  dato natali a band che hanno fatto la storia della musica rumorosa: per non citare i soliti Metallica, andiamo dai seminali Exodus fino alle sonorità grezze…

Igorrr > Savage Sinusoid

Cosa si può scrivere sulla musica di Gautier Serre? Potremmo semplicemente ricorrere a un elenco di generi musicali, ma ad ogni ascolto bisognerebbe aggiornarlo nuovamente. Questo perché in ogni traccia realizzata dal nostro compositore francese, vi sono generi, suoni e scorci nascosti; solo dopo svariati ascolti si iniziano a sistemare i tasselli. Osservando l’insieme però…

Dying Fetus > Wrong One To Fuck With

A cinque anni dalla loro precedente opera ecco ritornare all’assalto gli statunitensi Dying Fetus, una realtà cardine per quanto riguarda le sonorità death/grind, da sempre sinonimo di solidità e qualità. Il nuovo arrivato, intitolato Wrong One to Fuck With, si pone a metà strada tra il sound tecnico e annichilente del precedente Reign Supreme ed…

Obscure Devotion > Ubi Certa Pax Est

Lasciando da parte gli act musicali che riescono a fare della propria arte un lavoro, e che riescono di conseguenza a pubblicare un discreto (con alcuni casi in cui si raggiunge l’eccessivo) numero di dischi, EPs e via dicendo, la maggior parte dei musicisti convive con lavori regolari per mantenersi e la cadenza delle uscite…