Soyuz Bear > Black Phlegm

In un momento in cui lo sludge è particolarmente produttivo nel creare nuove soluzioni musicali e se ne trova traccia un po’ ovunque laddove viene fatto collidere con altri generi, i francesi Soyuz Bear – “soyuz” è una parola russa che dovrebbe stare per “unione”, “alleanza” – fanno una scelta contro corrente, à rebours come si…

Acid Witch > Evil Sound Screamers

Ben sette sono gli Halloween passati senza avere traccia degli Acid Witch, psichedelico combo doom/death metal di Detroit, che fa della festa più paurosa dell’anno il suo unico filo conduttore. Il ritorno di Shagrat (no, non quello dei ben più noti Dimmu Borgir) e luciferina compagnia è uno dei più attesi, almeno per il sottoscritto,…

Entrails > World Inferno

Gli svedesi Entrails, promotori di un classico e marcissimo death metal di stampo svedese e con una formazione rinnovata per due quarti, danno alle stampe un nuovo lavoro le cui coordinate non cambiano rispetto agli ottimi dischi precedenti. Figlio diretto di entità più rinomate quali Entombed e Dismember, World Inferno si presenta come assoluto debitore…

Spectrale > ▲

Avevamo già avuto il piacere di conoscere gli Spectrale nello split insieme a In Cauda Venenum e Heir uscito qualche mese fa sotto la famiglia della Les Acteurs De L’Ombre. Questa band è un side-project partorito dalla mente di Jeff Grimal dei The Great Old Ones ed è necessario spiegare a voi lettori cosa propone…

Logic Of Denial > Aftermath

Sin dall’esordio ad oggi i reggiani Logic Of Denial hanno sempre preferito la qualità rispetto alla quantità, una scelta degna di nota che ha permesso loro di crescere e migliorare costantemente andando ad aggiungere un ulteriore tassello a quel mosaico in costante evoluzione e miglioramento conosciuto come scena extreme metal italiana. Aftermath, uscito a giugno…

Quicksand > Interiors

Prima di questa estate l’ultima opera targata Quicksand del cui ascolto potevamo godere era Manic Compression, secondo – e si pensava ultimo – album ufficiale della band post-hardcore statunitense che si ispirava ai Fugazi ed è finita per influenzare colossi come gli At The Drive-In. Ad agosto di quest’anno (2017, per i posteri) il cosiddetto…

Infall > Silent

Che gli Infall fossero una band promettente lo avevano dato già a vedere con l’ep d’esordio Nitecomes, ma che riuscissero a sfornare un album di qualità come questo Silent – uscito per This is Core, come il precedente lavoro – non era cosa scontata, oltretutto con quel valore in più che è la produzione di…

Gorilla Pulp > Heavy Lips!

Ad appena un anno da quel Peyote Queen che aveva fatto parlare bene di loro, i Gorilla Pulp, superando ogni aspettativa, si riaffacciano a dire la loro sul revivalismo hard rock con un secondo, stupendo, full length: Heavy Lips!, uscito, come il precedente lavoro, per Retro Vox Records. Chi li conosce sa già che si…

Cannibal Corpse > Red Before Black

Indefessi, indomiti, inarrestabili, i paladini del death metal americano Cannibal Corpse continuano la loro folgorante carriera dando alle stampe un disco nuovo di zecca. Stiamo parlando di Red Before Black, ultima fatica dei nostri beniamini pubblicata sempre sotto l’egida della Metal Blade Records. Immergendoci nell’ascolto di Red Before Black percepiremo immediatamente un prepotente “back to…

Falaise > My Endless Immensity

In ambito post-black noi italiani non abbiamo tanti assi nella manica nè un numero cospicuo di uscite e band, a dispetto, ad esempio, del solo black. Incidentalmente ciò significa anche che mancano quelle basi perchè possa generarsi un sound connotato localmente, o perchè prosperi una scena che sappia essere laboratorio di confronti e idee. Oltre…

A Flower Kollapsed > ST – 2012

Sono passati cinque anni, e probabilmente in pochi si ricorderanno di loro, ma per quei pochi gli A Flower Kollapsed sono un gruppo cult, specie per il loro ultimo canto del cigno, l’omonimo full length uscito per Macina Dischi e Shove Records, di cui parliamo oggi. Sono nove tracce in cui gli AFK ci prendono…

Heir > Au Peuple De L’Abime

La Francia, si sa, è sinonimo di qualità assoluta nel panorama black metal grazie a tante band che portano alto il vessillo della fiamma nera, e a realtà come la Les Acteurs De L’Ombre, sempre molto attenta a scovare band cariche d’odio e ira. Questa volta abbiamo il piacere di recensire l’ultimo lavoro degli Heir,…

Kids on Neptune > Homeland

È di fine ottobre l’esordio discografico dei forlivesi Kids on Neptune, Homeland, uscito per Seahorse Records. Un full length di dieci brani che si muove a cavallo tra un punk rock classico, un alternative rock contaminato dal grunge e qualche nota psichedelica. Ne viene fuori un lavoro che per forza di cose fotografa una realtà…