Septicflesh > Codex Omega

I maestri del sound infernale tornano a farci visita con la loro nuova opera Codex Omega. Per chi ancora non lo avesse capito stiamo parlando della symphonic death metal band Septicflesh: i greci alle spalle hanno tanti anni di carriera e di ottimi dischi. Riaprendo il loro fascicolo li avevamo lasciati con il buon Titan…

Sannhet > So Numb

A due anni dal magnifico Revisionist ritornano i newyorkesi Sannhet con So Numb, in uscita per la Profound Lore. Ancor prima di procedere con l’ascolto, salta all’occhio un importante punto di contiguità tra i due artwork attraversati da una linea gialla orizzontale e caratterizzato da un’ossessione per la cecità, per l’occhio chiuso, tappato. Se in…

Leprous > Malina

Per gli appassionati di progressive rock/metal l’uscita dell’ultimo album dei Leprous, Malina, non può passare inosservata; l’hype dopo Coal e The Congregation è stato palpabile e i tre singoli “From the Flame”, “Stuck” e “Illuminate” hanno creato un’aspettativa notevole. Se a prima impressione quest’album vi deluderà non preoccupatevi, magari vi aspettavate riff più distorti, magari…

Municipal Waste > Slime and Punishment

Ecco tornare, dopo cinque anni di silenzio e vari side-project, con una nuova fatica discografica i Municipal Waste, ancora una volta sotto l’ala protettrice della ormai major del metal Nuclear Blast. Cinque sono gli anni sono passati dal discreto The Fatal Feast, lavoro che non brillava certo di originalità e che, come il suo predecessore…

Chelsea Wolfe > Hiss Spun

Sfido qualunque lettore di GOTR a trovare un compositore in grado di produrre con costanza nel tempo lavori interessanti, riuscendo impeccabilmente a rappresentare sotto forma di musica con peculiare sensibilità un messaggio, delle sensazioni, un’urgenza artistica sincera. Moltissimi degli artisti qui seguiti e ammirati, prima o poi sono incappati in quel che viene comunemente definito…

All Out War > Give Us Extinction

A cavallo degli anni ’90 e dei ’00, i newyorkesi All Out War pubblicarono un paio di album, ormai cult, – For Those Who Were Crucified e Condemned to Suffer – con i quali andarono a rimpinguare le produzioni più oltranziste, quelle di Integrity, Merauder, Ringworm o Earth Crisis, di una scena metallic hardcore, il…

Sum Of R > Orga

Dopo tre dischi profondamente legati a sound drone ed industrial gli svizzeri Sum Of R rilasciano Orga, una continuazione del loro operato ma anche un punto di svolta, uno slancio verso il cambiamento. I SOR hanno sempre sperimentato costruendo composizioni basate su più generi, dove il drone però risultava sempre preponderante. In questo quarto disco…

Thy Art Is Murder > Dear Desolation

A due anni di distanza dal convincente Holy War arriva sugli scaffali Dear Desolation, ultima fatica degli australiani Thy Art Is Murder, famosa formazione dedita al deathcore più puro ed estremo e ormai, a ragion veduta, riconosciuta tra le migliori in assoluto dal panorama mondiale. Dear Desolation prosegue, a livello stilistico, sulle linee guida tracciate…

Francobollo > Long Live Life

No, Francobollo non è il moniker dell’ennesima, pessima, band italiana da radio all’ultimo grido. I Francobollo sono un’indie rock band svedese al loro primo full length, Long Live Life, in uscita per la Square Leg Records. Anticipato dal videoclip di “Wonderful”, brano graziosissimo, come il video d’altronde, punteggiato da atmosfere soleggiate e da una chitarra…

Leng Tch’e > Razorgrind

Prima di parlare del nuovo disco dei Leng T’Che è necessario fare una doverosa premessa. La band nacque nel 2001 da Sven “Svencho” De Caluve, storico frontman degli Aborted intenzionato a creare un side-project dedito al grindcore più feroce ed intransigente. I primi tre dischi del combo belga si attenevano tutti quanti alla formula di…

Dead Cross > S/T

Secondo un’antica leggenda esistono più progetti musicali di Mike Patton in terra che stelle nel firmamento. Prendete questa esagerazione con un sorriso, solo uno stolto potrebbe lamentarsi della prolificità di Patton, una volta mero cantante dei Faith No More ed ora produttore, grazie alla sua etichetta Ipecac, di tantissimi artisti e progetti come questo Dead…

Lo! > Vestigial

Crudo, violento ed abrasivo. Così si presenta il terzo lavoro degli australiani Lo!. La band sotto l’egida della sempre attenta Pelagic Records ha senza dubbio sfornato la propria opera più potente e malvagia con un sound veramente molto personale. I Nostri hanno sempre tenuto un certo low profile fino al 2010, ma nel corso di…

Secret Sight > Shared Loneliness

Dopo l’esordio Day.Night.Life. gli anconetani Secret Sight, ridotti adesso a trio, giungono al secondo lavoro in studio, Shared Loneliness, uscito per Unknown Pleasures e Manic Depression. Di post-punk si tratta, incupito ulteriormente, nonostante le tante belle e fresche melodie, da qualche sfumatura gothic di scuola Sister of Mercy e Bauhaus grazie a cui riescono a…