Aborted > Terrorvision

Se qualcuno mi domandasse quale, tra le formazioni death metal storiche, ritenga più in salute nel 2018 risponderei senza dubbio: Aborted! I belgi capitanati da Sven “Svencho” de Caluwé si sono dimostrati in grado di produrre ottimi album, rimanendo sempre in perfetto equilibrio tra modernità e vecchia scuola riuscendo addirittura a rinnovarsi senza mai perdere di…

Aorlhac > L’Esprit Des Vents

L’ondata black metal proveniente dalla Francia pare non abbia fine. Questa volta parliamo del nuovo album degli Aorlhac dal titolo L’Esprit Des Vents, pubblicato dall’ottima Les Acteurs de l’Ombre,un lavoro molto ben bilanciato e maturo, un passo avanti rispetto ai buoni La Cité des Ventsdel 2010 e À La Croisée Des Vents del 2008. Questa nuova fatica sembra…

The Myrrors > Borderlands

Tucson, in Arizona, è la casa degli ipnotici Myrrors. Il deserto è la musa ispiratrice di ciò che loro definiscono “sonoran trance music”, uno stile che amalgama desert rock e psichedelia, con jazz e folk. Un’esplosione di suoni, ritmi e sperimentazioni sonore che trasportano verso una danza convulsa di cui si rendono interpreti. La musica…

AutoBlastinDog > PornoPhorno

Uscito a settembre per Professional Punkers, Cave Canem D.I.Y. (tramite cui era uscito pure il precedente Batracomiomachia) e Still Fucking Angry Records, PornoPhorno è il terzo lavoro in studio dei toscani AutoBlastinDog. A comporlo 14 piccole, affilatissime schegge affilate impazzite, che danno vita ad un lavoro di “comedy” mathcore problematico che da un lato si…

Druglord > New Day Dying

Constatato che quello del doom metal sia un mood da interpretare in modo personale, sicuramente attingendo a piene mani dall’eredità stilistica lasciata dai primi sei dischi dei Black Sabbath, va sottolineato che in un panorama così ricco, tanto di band quanto di svariate sfumature, non è sottintesa la qualità di qualsiasi lavoro che rientri in…

Deicide > Overtures of Blasphemy

Chiunque segua la scena death metal conoscerà per forza i Deicide, trattandosi di una band seminale del genere, e molto probabilmente sarà anche a conoscenza dello strampalato frontman Glen Benton, personaggio controverso dal carattere forte che spesso ha fatto parlare di sé sulle riviste e webzine metal per via dei battibecchi avuti con altre band…

Brant Bjork > Mankind Woman

E la Heavy Psych mette a segno un nuovo colpaccio. Infatti dopo Nick Olivieri, bassista storico dei Kyuss, la label romana riesce ad inserire nel suo roster il batterista del gruppo di riferimento dello stoner rock, ovvero il polistrumentista, cantante, compositore e collaboratore instancabile Brant Bjork arrivato al suo decimo album solista in vent’anni. Diciamo…

Hyperwülff > Volume Two: The Divide

A tre anni dal primo capitolo Volume One: Erion Speaks, il duo bolognese degli Hyperwülff riprende la loro narrazione dell’Iperlupo e del pianeta Erion con Volume Two: The Divide, un viaggio cosmico extracorporeo, un movimento che prende le mosse dalla frammentazione, dall’estroflessione e dalla perdita di consistenza e diventa una quest di ricomposizione e ri-unione.…

Joliette > El Alphabiotista

I messicani Joliette, dopo un paio di anni senza uscite, tornano sulle scene con tantissimo entusiasmo. Innanzitutto è di quest’anno uno split con i Frameworks, poi un lunghissimo tour europeo che ha toccato in più tappe anche l’Italia, l’uscita del videoclip di “El Alphabiotista” e l’annuncio che la traccia andrà a far parte di un…

Wild Animals > The Hoax

I Wild Animals da Madrid sono un trio power pop dal forte impatto punk rock, diciamo pure che l’attitudine ma anche il sound si inserisce in una catena evolutiva che si posiziona a ruota dietro band quali Mr. T Expirience ma anche i Superchunk (più volte citati per inquadrare i W.A.). Le dieci tracce di…