Loss > Horizonless

Dopo innumerevoli split, demo ed un primo album datato 2011, il quartetto di Nashville denominato Loss torna sulla scena con un nuovo lavoro, chiamato Horizonless. L’album non tenta di nascondersi dietro a scenografie sonore per risultare appetibile e cool ma va diritto al punto presentando un mastodontico macigno funeral doom metal nerissimo ed angosciante. Tralasciando…

Tombs > The Grand Annihilation

Il quarto album dei Tombs rappresenta il debutto dei newyorchesi su Metal Blade, dopo la fine del lungo sodalizio con la Relapse. The Grand Annihilation è anche il l’esordio sulla lunga distanza per la nuova formazione messa insieme da Mike Hill, dopo (l’ennesimo) rimescolamento seguito a Savage Gold. Un anno fa, l’EP All Empires Fall…

Clustersun > Surfacing to Breathe

Giunti alla ribalta con l’album di esordio, Out of Your Ego, che gli fece guadagnare attenzione internazionale – si veda il tour statunitense di supporto al disco o la partecipazione a due delle seguitissime compilation di cover promosse da The Blog that Celebrates Itself – i catanesi Clustersun tornano a tre anni di distanza con…

Oceano > Revelation

In questi ultimi anni il deathcore sta vivendo di alti e bassi. Le debacle più note sono capitate ai Whitechapel e ai Suicide Silence, ma allo stesso tempo band come Thy Art Is Murder e Fit For An Autopsy stanno tenendo a galla tutto. Gli americani Oceano, dopo aver firmato per la famosa Sumerian Records,…

Billions Of Comrades > Rondate

Il Belgio è una fucina di band eclettiche soprattutto nell’ambito dell’indie rock. Da qui vengono anche i Billions Of Comrades, quattro ragazzi che al loro secondo album, di solito il più difficile, affermano la loro bravura nel saper gestire più impronte musicali, sfruttando un caleidoscopico sound che ancora una volta unisce suoni elettronici ed elettrici.…

Schammasch > The Maldoror Chants: Hermaphrodite

A poco più di un anno dall’uscita del magnifico Triangle, gli Schammasch danno alle stampe un corposo EP che, per stessa ammissione della band, serve soprattutto a tener desta l’attenzione e a sfruttare alcune registrazioni già effettuate durante le session dello stesso Triangle, ma rimaste fuori dalla pubblicazione. The Maldoror Chants: Hermaphrodite risulta così essere,…

Suffocation > …Of The Dark Light

Correva l’ormai lontano 1988 quando i Suffocation iniziarono a muovere i primi passi nella scena divenendo poi, negli anni successivi, una delle più prolifiche e grandiose brutal-death metal band della storia. Oggi, giunti all’incipit di quella che si preannuncia essere un’estate calda e afosa, eccoli dare alle stampe il successore di Pinnacle of Bedlam: stiamo…

Extremity > Extrimely Fucking Dead

La San Francisco Bay Area è notoriamente terreno fertile per la nascita di nuove realtà estreme. Culla soprattutto di certo thrash metal, le città attorno a San Francisco hanno  dato natali a band che hanno fatto la storia della musica rumorosa: per non citare i soliti Metallica, andiamo dai seminali Exodus fino alle sonorità grezze…

Thalos > Event Horizon

Con Event Horizon dei veneti Thalos, sembra chiara la strada intrapresa dalla neonata, ma che molto sta già facendo parlare di sé, Antigony Records, che, dopo quella dei Chasing Monsters, giunge alla sua seconda uscita. La strada è quella del post – rock, declinato in ogni sua forma. Quella dei Thalos ad esempio è una…

Vallenfyre > Fear Those Who Fear Him

Tra le uscite più attese di questo 2017 spicca decisamente la terza fatica targata Vallenfyre, combo britannico capitanato da Greg Mackintosh, chitarrista e fondatore di quella storica compagine che prende il nome di Paradise Lost – anch’essi, tra l’altro, in attesa di pubblicare un nuovo album, successore dell’ottimo The Plague Within. Qui le coordinate sono…

Time Lurker > Time Lurker

Time Lurker è il debut album dell’omonima one-man band francese, prodotto dalla connazionale Les Acteurs De L’Ombre. Per chi non la conoscesse, questa creatura ideata da Mick suona un sofisticato black metal atmosferico con elementi depressive e post-black che si intersecano egregiamente creando un sound claustrofobico e malinconico. Questo pregevole dischetto giunto nelle nostre mani…

Endless Boogie > Vibe Killer

Gli Endless Boogie sono una band americana (New York) che con questo Vibe Killer tengono a ribadire quanto per loro il blues sia importante. Musica del diavolo pura e semplice, se si eccettua qualche leggera sterzata verso il southern o qualche pennellata dalla tinta psichedelica. Sulla carta il disco si presenterebbe anche bene. Ci sono…