Betraying The Martyrs > The Resilient

Dopo una frenetica attività live, i paladini del metalcore targato Sumerian Records Betraying The Martyrs tornano a far parlare di sé con il fatidico terzo album della loro intensa storia: The Resilient. Il loro precedente disco, Phantom, li ha senza dubbio consacrati come una delle migliori band core del momento. Tra le novità rispetto al…

Rhino > The Law of Purity

Dal profondo e caldo sud Italia arrivano i Rhino, band stoner rock nata non molto tempo fa. Il quintetto, dopo un primo EP nel 2013, arriva nel 2017 al primo full length, chiamato The Law of Purity, un disco presentato da una riuscitissima copertina, che simboleggia il grande amore della band per il genere. Un…

Uktena > Our Path To Trouble

  Uktena è il nuovo progetto musicale di Nate Hall, già noto per la sua precedente esperienza con gli U.S. Christmas (noti anche come USX), una delle band di rock alternativo più interessanti degli anni Dieci. “Congelato” il progetto principale (gli USX si limitano ormai da anni a qualche occasionale concerto), Hall ha messo insieme…

Klone > Unplugged

Da parecchio tempo non passava dalle nostre orecchie un disco unplugged. Non è il nostro pane quotidiano, ma stiamo parlando di un gruppo di derivazione metal come i Klone, che dimostra coraggio nel proporre al giorno d’oggi un tipo di pubblicazione molto di moda nei mitici anni ’90. Tuttavia, questa nuova fatica della band francese…

Analepsy > Atrocities from Beyond

  Band di recente formazione, i portoghesi Analepsy sono un combo dedito allo slamming brutal-death metal, attivo dal 2013 e giunto sul finire di gennaio 2017 al secondo full-length album. Dando una breve occhiata all’artwork e ai titoli delle canzoni si può intuire facilmente come i Nostri abbiano scelto di trattare tematiche cosmiche ed aliene,…

Restos Humanos > Restos Humanos

Sebbene non si avessero notizie di uscite discografiche già da qualche tempo, il power-trio veneto-colombiano dei Restos Humanos, negli ultimi anni, è stato tutt’altro che inattivo: fra comparsate in Italia e all’estero e un recentissimo tour europeo in compagnia dei conterranei Haemophagus, Julian (chitarra e voce), Sara (basso) e Barney (batteria) si sono dimostrati davvero…

Black Motel Six > Everything In Its Place

Siamo giunti al secondo album per i Black Motel Six, band romana dedita ad un alternative metal molto spinto di stampo a stelle e strisce. Rispetto al lavoro precedente, questo nuovissimo Everything In Its Place è molto più maturo, anche se, bisogna dirlo subito, qualcosa di più poteva essere fatto. I capitolini sprigionano subito la…

Rude > Remnants…

Già dalla copertina, targata Dan Seagrave, si capisce chiaramente cosa ci attende dal nuovo lavoro dei Rude, da Oakland, California, edito come il primo album dalla sempre più attenta FDA Rekotz. La semplice impaginazione, i caratteri che compongono il libretto e le foto dei componenti ci rimandano direttamente ai primissimi anni ’90, quando band come…

Borealis > World of Silence MMXVII

World of Silence MMXVII non è il nuovo disco dei Borealis, quartetto canadese nato nel 2005, bensì la ri-registrazione del debutto (avvenuto tre anni dopo la nascita della band e chiamatosi World of Silence). Operazioni di questo genere il sottoscritto ammette di non averle mai apprezzate, preferendo di gran lunga le versioni originali. In casi…

Scratches > Before Beyond

Nelle pagine virtuali di Grind On The Road il materiale che trattiamo è spesso cupo. La cupezza può essere espressa in diversi modi: oltre che con violenza, anche con animo greve e compostezza. Gli Scratches vengono da Basilea, sono rilasciati dall’etichetta svizzera Czar of Crickets e con Before Beyond parlano di perdita, senza utilizzo di…

Horn > Turm am Hang

Dalle lande tedesche, arriva il nuovo album del progetto Horn, one-man band sotto il controllo di Nerrath (alias Niklas) che si occupa totalmente di ogni strumento che si ascolta nel disco. Un opera, intitolata Turm am Hang, che vista dall’esterno potrebbe far crescere dei sospetti sulla qualità stessa del lavoro. Musicalmente non ci sono particolari…

Kreator > Gods of Violence

Prima di partire con la recensione della nuova fatica targata Kreator è doveroso porsi un paio di domande: riusciranno Mille Petrozza e Co. a realizzare un disco degno di nota (come praticamente sempre han fatto) e a rialzare le quotazioni del thrash teutonico, sceso ai minimi storici dopo i due scialbi dischi marchiati Sodom e…

Lower Than Atlantis > Safe In Sound

Metaforicamente parlando il pianeta Lower Than Atlantis orbita lontano anni luce da Grind On The Road; potremmo per cui ignorarlo bellamente, oppure, con un po’ sana curiosità, darci almeno uno sguardo, dato che i quattro ragazzi inglesi realizzano il loro alternative rock, spesso dal sapore novantiano, ispirandosi a generi a noi cari come il post…

Nails / Full Of Hell > Split 7”

    L’impegno, il sacrificio e la caparbietà sono gli ingredienti essenziali per ottenere grandi risultati. Se aspettiamo che qualche risultato ci venga a bussare alla porta di casa senza muovere un muscolo allora possiamo aspettare anche secoli, perché non accadrà mai. I californiani Nails (autori di un grind intriso di death, powerviolence e hardcore…